Oggi è domenica 18 agosto 2019, 7:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: IL PUNTO SULLA SERIE A
MessaggioInviato: giovedì 2 febbraio 2012, 16:10 
.:: Tenente ::.
.:: Tenente ::.
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 29 dicembre 2006, 23:31
Messaggi: 1814
Località: Nola
Facciamo un po' il punto sulla serie A
Cagliari-Roma: ottimi 3 punti per i Sardi contro una Roma che dopo qualche giornata fortunata è ritornata ad essere la squadra che è... La Roma è una squadra che esprime un gioco noioso, tanto possesso palla, di cui però il 90% è sterile. Si contanto tantissimi passagi dai difensori o al portiere. Ha sì la palla, ma non il filo del gioco. Si aggiunga anche una difesa che fa acqua... secondo me non rientrerà tra le prime 5... è da 6 posto.
Inter-Palermo: Ranieri è contento per lo spettacolo... fossi in lui non sarei così contento... prendere 4 goal in casa è sempre una tragedia. L'Inter ha un gioco bruttissimo, fa addormentare! Ha impostato un mercato che non cambierà la posizione in classifica. Lo spogliatoio è spaccato, Snejder inizia ad essere un problema soprattutto per un tecnico che non conosce altri moduli al di fuori del 4-4-2.
Credo che sarà durissima vedere la zona Champions, squadra da quinto posto.
Il Palermo ha fatto un punto d'oro, ma a mio avviso è un punto perso. Poteva e doveva vincere la partita, non si possono fare 4 goal fuori casa e non vincere. Purtroppo non è una squadra con la S maiuscola, quindi a breve credo ci sarà una flessione con esonero di Mutti.
Lazio-Milan: Mi aspettavo un pareggio, ero sicuro che il Milan non avrebbe vinto, gran prova della Lazio. Il Milan soffre tantissimo il pressing, se non gli dai il tempo di riflettere diventa innocuo. È fortemente Ibra-dipendente, è solo lo svedese che può cambiare l'esito di una partita da un momento all'altro... se non ci fosse Ibrahimovic lo scudetto sarebbe utopia. Credo però che salvo colpi di scena si aggiudicherà il primo posto.
La Lazio ha giocato bene, è una squadra che non fa mai il salto di qualità. Reja predilige un calcio vecchio, a me non piace. Tanto di cappello per la prestazione di ieri, ma non andrà oltre il 4° posto.
Udinese-Lecce: i friulani ipotecano una vittoria importante contro un Lecce a mille dopo la vittoria sull'Inter. La squadra di Guidolin mi ha sorpreso, non mi aspettavo un cammino così dopo le cessioni estive. La società friulana è lungimirante, un vero esempio da seguire.
Ho però un dubbio... finirà la benzina? Fino all'ultimo difenderà il terzo posto.
Il Lecce è una buona squadra, ma non riesco a giustificare i problemi difensivi. Cosmi è un allenatore che mi piace, e deve trovare la giusta soluzione... insegnava il Trap: per vincere devi prima non prenderle...
Potrebbe salvarsi e mi farebbe davvero piacere perchè ha un calcio propositivo e non difensivo.
Napoli-Cesena: al di là del goal annullato, la prestazione degli azzurri è stata noiosa! Una squadra che non sa impostare, non produce calcio, brava solo ad approfittarne quando gli vengono concessi spazi (vedi le partite in Europa). Il calcio europeo dà ampi margini per ripartire, quando incontri squadre fortissime è ovvio che imposteranno la partita all'attacco ed il Napoli ha approfittato di questi spazi.
Ma in campionato non è così, purtroppo...
I nostri tecnici sono più propensi a non concedere, accontentandosi di un punticino...
Quando il Napoli incontra squadre che si chiudono, è in difficoltà... non ha i giocatori giusti per un attuare un calcio in cui il centrocampo faccia filtro o imposti. A mio avviso i reparti sono spaccati, urge un cambio di modulo. La difesa è assolutamente da rifondare. È inaccettabile che un difensore ogniqualvolta abbia la palla spazza via... È dalla difesa che si può impostare, il tal modo l'avversario non si chiude subito...
La squadra non delude, per me è sempre stata da settimo-ottavo posto, un annata buona non cambia nulla. Finirà settima.
Il Cesena mi ha deluso tantissimo. Il mercato estivo mi aveva lasciato pensare in una salvezza veloce e poco sofferta.. mi sono sbagliato...
Il problema è come sempre un calcio a catenaccio...Arrigoni non osa.. non rischia.. ed i risultati si vedono...è un peccato, perché con l'arrivo di Iaquinta non si può isolarlo dal gioco. Secondo me dovrebbe giocare più a viso aperto e meno a distruggere il gioco avversario e barricarsi...

Per le partite sospese c'è molto rammarico... siamo un Paese dove non ci sono stadi adeguati.. stadi messi in sicurezza nel 1990.. così non si va da nessuna parte!
D'altro canto la Lega ci mette del suo... impossibile non controllare i calendari. Non si può proseguire secondo la logica del caso per caso. Occorre una programmazione decisa, certa e tempestiva.



_________________
Immagine
SANGUE E ARENA!!!!!!!!!!!!!!!
Esistono solo due modi per tornare dal campo di battaglia:
con la testa del nemico, o senza la propria...
destroyer@nemox.nx
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IL PUNTO SULLA SERIE A
MessaggioInviato: domenica 5 febbraio 2012, 22:55 
.:: Tenente ::.
.:: Tenente ::.
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 29 dicembre 2006, 23:31
Messaggi: 1814
Località: Nola
La giornata di oggi è stata particolare, e su certi aspetti deludente... il nostro calcio purtroppo è troppo tattico, la mentalità italiana preferisce il risultato allo spettacolo, ed è così che vengono fuori bruttissime partite.
Novara-Cagliari: dal Novara si doveva aspettare qualcosa in più, soprattutto in vista della prossima partita a S.Siro contro l'Inter. Temo davvero che non c'è più nulla da fare per i piemontesi. Il Cagliari porta a casa un ottimo punto, forte anche di una posizione in classifica che permette ai sardi di poter dormire tranquilli.
Genoa-Lazio: partita ricca di goal... il Genoa sembra essersi ripreso, ma le lacune difensive sono troppe. Sono convinto che non potrà sfuggire ad una bella batosta. La Lazio è incostante... lenta e macchinosa... mi viene sonno quando guardo la Lazio. Sta facendo comunque un buon campionato.
Roma-Inter: il risultato mi ha sorpreso, ma non la vittoria. Aspettavo la vittoria della squadra della capitale, ma non così netta. Ad oggi però è sempre una squadra che non ha una definizione. Quando vince, i giornalisti elogiano il gioco (che io non riesco a vedere... una serie di passaggi inutili?), quando perde partono le critiche... per me è una buona squadra e la vittoria di oggi dà molta importanza sia alla classifica che al morale.
L'Inter crolla di brutto. La seconda squadra di Milano è schiava di un allenatore che non ha più la situazione in mano, ma la colpa peggiore è della dirigenza che non ha saputo rifondare un gruppo ormai sazio. Alcuni giocatori andavano venduti nel 2010, altri come Balotelli dovevano restare.
La difesa ormai non tiene... ma non si può incolpare soltanto il reparto arretrato. La vera colpa è del centrocampo che non riesce a fare pressione e aiutare in fase difensiva. Un allenatore integralista come Ranieri, deve trovare una soluzione definitiva. Occorre cambiare modulo e praticare calcio! Vincere giocando male può e deve essere una soluzione temporanea! A lungo andare porterà sempre ad una involuzione. A questo punto della stagione, Febbraio sarà decisivo e sono scettico su una qualificazione alla prossima Champions League.
Juventus-Siena: come avevo preannunciato, è stata una brutta partita, dalla trama scontata. La Juve avrebbe dovuto approfittare del pareggio del Milan e del KO dell'Udinese. Purtroppo è stata anche sfortunata in diversi episodi. Il Siena invece porta a casa un punto importantissimo, catenaccio puro e 10 uomini dietro la palla... l'anticalcio...
Milan-Napoli: ad essere sincero, credevo che non sarebbe prevalsa la voglia di non perdere... ma a prescindere dalla partita (credo abbastanza brutta), sono rimasto più deluso dal Napoli, che non ha mai avuto la partita in mano, nemmeno quando ha giocato in superiorità numerica. Una vittoria oggi, sarebbe stata importantissima sia per il morale che per la classifica. Il Milan invece ha avuto la fortuna del mezzo passo falso della Juventus, ma con la differenza che per almeno 2 giornate non avrà Ibrahimovic... specialmente ad Udine... non è una bella notizia.
Fiorentina-Udinese: anche qui avevo previsto una vittoria per i viola. L'Udinese è altalenante, non riesce ad avere una marcia decisa fuori casi. I toscani, d'altro canto, potrebbero fare un filotto di vittorie che darebbe l'entusiasmo venuto a mancare da troppo tempo.
Lecce-Bologna... il Lecce oggi ha segnato il suo percorso verso la B... il Bologna porta a casa 1 punto importante... Mi dispiace per i pugliesi, ma queste sono partite da vincere!



_________________
Immagine
SANGUE E ARENA!!!!!!!!!!!!!!!
Esistono solo due modi per tornare dal campo di battaglia:
con la testa del nemico, o senza la propria...
destroyer@nemox.nx
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IL PUNTO SULLA SERIE A
MessaggioInviato: lunedì 13 febbraio 2012, 23:52 
.:: Tenente ::.
.:: Tenente ::.
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 29 dicembre 2006, 23:31
Messaggi: 1814
Località: Nola
Quest'anno il campionato è molto strano... non ancora si sono delineate le gerarchie ed ho l'impressione che ci sarà fino all'ultimo da "soffrire".
Inter-Novara... non ci vuole molto a commentare l'ennesima sconfitta dei nerazzurri. Ranieri non ha più in mano la situazione, per certi versi mi ricorda il secondo anno alla Juventus. Non può affidarsi sempre alla giocata del singolo per risolvere le partite. C'è bisogno di una programmazione, ma soprattutto di una rifondazione. Ormai è finito un ciclo e sono certo che l'Inter per i prossimi 5 anni non vincerà il tricolore.
Il Novara vince, non proprio meritatamente, ma quando una squadra come il Novara vince a S.Siro c'è poco da dire. Resto del parere che non riuscirà a salvarsi.

Udinese-Milan: questa partita mi ha lasciato parecchi dubbi, non credo che abbia vinto il Milan, piuttosto che sia stato l'Udinese a perdere! Per i primi 70 minuti non c'è stata partita, i friulani ben chiusi e pronti a ripartire contro un Milan lento e apatico. Non riesco a capire come abbiano perso la partita.

Siena-Roma 3 punti fondamentali per i toscani, che davvero non meritano la posizione in classifica ricoperta. Sannino è un buon allenatore, ha personalità e cerca di proporre un calcio propositivo ma bilanciato, lo preferirei sulla panchina del Genoa o del Palermo. Anche la società lavora bene, Perinetti è un dirigente che non spreca soldi e fa sempre acquisti accurati. Mezzaroma è un presidente moderno, che vuole cambiamenti... personalmente mi piace molto come è gestita la società e mi auguro possa salvarsi e raggiungere la finale di Coppa Italia.
La Roma non mi soprende molto. Sta facendo un campionato normale, nelle sue possibilità. È sopravvalutata ma soprattutto confusa!

Napoli-Chievo: gli azzurri portano a casa 3 punti contro i veronesi. Partita non facile, anzi come qualcuno direbbe: "Maschia". Non inganni il risultato. Il Napoli ha segnato su calci da fermo, non ha creato molto sul piano del gioco. Non sempre capiteranno rigori (era sacrosanto) o goal da fermo. Non deve ingannare questo risultato, importantissimo sul piano morale.
Il Chievo ha fatto la sua partita. È una squadra che personalmente non apprezzo molto. Potrebbe salvarsi tranquillamente e quindi iniziare a proporre gioco e non fare catenaccio... ma se alla società sta bene... contenti loro!



_________________
Immagine
SANGUE E ARENA!!!!!!!!!!!!!!!
Esistono solo due modi per tornare dal campo di battaglia:
con la testa del nemico, o senza la propria...
destroyer@nemox.nx
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

cron